Donne al volante

Donne al volante, pericolo costante.

Chissà perché si pensa che la donna al volante sia un pericolo per gli altri.

La Donna Riccia blog: Donne al volante

Cominciamo a tracciarne un profilo che le delinei: noi donne al volante siamo isteriche e insopportabili. Vogliamo sempre avere ragione e litighiamo con il mondo, anche se il mondo non ci sente perché abbiamo il finestrino chiuso.

La donna al volante è sempre di fretta, si trucca e si veste mentre guida. Chiama la mamma, il papà e il fidanzato mentre attraversa un incrocio.

Per lei il giallo del semaforo è un prolungamento del verde. Passa accelerando per evitare che scatti il rosso, che prima o poi beccherà. E quando arriva la multa s’arrabbia ancora di più perché è colpa del semaforo. Si, perché per noi donne è sempre colpa di qualcun altro!! 

Io ho anche avuto l’ardire di andare al comando dei vigili urbani per contestare una multa, ma purtroppo niente ho potuto quando mi hanno messo sotto il naso la foto come prova evidente. Oltre al danno economico anche la derisione del mio compagno e, peggio ancora, degli stessi vigili.

Le donne al volante non hanno la percezione degli spazi: il parcheggio è alternativo e si fa manovra al momento giusto. Solo che anche il momento giusto è soggetto alle loro interpretazioni. 

La donna al volante è imbruttita.

Ha sempre la mano sul clacson, questo perché ha perennemente fretta. Deve passare prima di tutti e quando il semaforo è appena diventato verde il clacson è già schiacciato da 10 minuti.

La Donna Riccia blog: Donne al volante
Piccole donne al volante

Noi donne al volante siamo creative. Pensiamo di fare le furbe, ci intrufoliamo, facciamo gli accostamenti pensando di arrivare prima degli altri e poi “gli altri” ce li troviamo di nuovo davanti.

Una volta, in una delle mie manovre, durante una chiacchiera con un’amica che mi sedeva accanto, un muretto basso ha deciso di suicidarsi sotto la mia macchina mentre parcheggiavo. Un danno che se ancora oggi ci penso mi vengono i brividi. In compenso mio cognato e il mio compagno hanno vissuto un momento goliardico nell’assistere al cambiamento del mio colorito e del tono di voce. Un urlo che quello di Munch si è imbarazzato.

Un’altra cosa, che molte di noi donne al volante, non riusciamo proprio a fare, sarà per pigrizia, sarà per una strana e insolita inettitudine, è mettere la benzina da sole. Andiamo dal distributore di benzina e puntiamo sul “servito” senza passare dal “self service”. Non è una questione di non capire il funzionamento, è che non è nelle nostre corde. Se vogliamo fare le fighe facciamo anche vedere che ci viene tutto naturale, ma mettere la benzina non è cosa nostra. Le unghie che si spezzano, le mani che si sporcano, il pantalone bianco che diventa nero, la gonna che si impiglia nel tubo, ma soprattutto noi andiamo di fretta e non possiamo perdere tempo!

Ricordatevi che noi donne siamo sempre di fretta da quando apriamo gli occhi al mattino!

Commenti