Moda

Le Donne e le scarpe.

Si sa la passione delle donne sono le borse e le scarpe.

Sulle prime io personalmente non nutro un grande attaccamento, ma le scarpe…le scarpe sono il mio indumento principale. Mi piace cambiarle ogni giorno, fare i giochi di abbinamento sotto i vestiti o sotto i pantaloni, meglio se sono a zampa di elefante (li adoro!). Tacco alto, tacco basso, comode e meno comode.

A mio giudizio, se l’abbigliamento è curato per l’ufficio allora ci vuole una scarpa che non dia molto nell’occhio ma che venga notata per lo stile sobrio ed elegante. Uso spesso lo stivale sotto i vestiti, poche volte la scarpa bassa. Mi rende più sicura, soprattutto se sono tinte neutre.

Si, perché diciamocelo, le scarpe ti rendono sicura, ti danno l’appeal giusto nell’occasione giusta e se le sai scegliere con gusto il gioco è fatto.

È appena terminato l’evento fieristico sulle calzature a Milano, il Micom, al quale ho avuto la fortuna di dare una velocissima occhiata, perché purtroppo non avevo molto tempo a disposizione.

Ad ogni modo ho sognato e mi sono divertita a vedere i più svariati modelli di scarpe mettibili e meno mettibili ma dalla creatività stupefacente.

Trovate qui un paio di foto.

Diversamente da me, e quelle che come me cercano di dare un’omogeneità all’abbigliamento con la scelta della scarpa della giusta tonalità che non sia un pugno nell’occhio, ma che abbia un suo perché, in giro c’è gente che invece ama osare. Hanno tutta la mia stima! Il gusto molte volte però passa in secondo piano. Infatti vi propongo uno scatto fatto in metropolitana (speriamo non mi scoprano mai!) in cui una donna indossa un paio di scarpe nere con un tacco che qualcuno ha definito “cassetta della frutta”.

Tacco "cassetta della frutta"
Ecco non le avrei immediatamente associate a quelle, però il concetto rende l’idea.

Penso che la scelta delle scarpe in qualche modo ci rappresenti, sia lo specchio della nostra personalità e dell’umore che in quel momento abbiamo. La scelta del colore incisivo o neutro, il tacco se è un tronchetto o a spillo, etc. etc.

L’altro giorno ho messo un paio di scarpe rosse comprate a caro prezzo in Norvegia. Il rosso non mi rappresenta in quanto non sono particolarmente espansiva, tranne se non mi sento completamente a mio agio e probabilmente quel giorno mi sentivo di poter spaccare il mondo e forse ultimamente ho questa intima convinzione che non voglio togliermi perché mi dà un senso di benessere.

Avete mai provato? Chissà forse è partito tutto da una scarpa o è stata la scarpa ad indurmi, in un certo senso a questa sensazione.

Insomma, dimmi che scarpa indossi e ti dirò chi sei…suona altisonante, ma in fondo sono in qualche modo la vetrina di ciò che siamo.

Commenti

  1. Perfettamente d'accordo!!!
    Le scarpe sono decisamente le migliori amiche delle donne: c'e sempre spazio nel cuore di una donna per una scarpa nuova!...un po' meno spazio nella scarpiera...o sotto il letto!! :P
    E la Donna riccia non sbaglia nel dire che ci vuole il mood giusto x ogni scarpa!!...quest'inverno il mio migliore amico è lo stivale cuissard con tacco basso...che donna sono?! :)

    RispondiElimina
  2. 😀 sei sicuramente una donna con una gamba lunga e snella, per poterti permettere quel tipo di stivale...a mio giudizio sei una donna pratica ma che piace piacersi e piacere. Inoltre lo stivale cuissard deve essere anche caldo, no? Perfetto per queste giornate rigide!!! Quindi pratico e sensuale, scelta giusta Rossella! 👍🏻

    RispondiElimina
  3. Sinceramente credo che la persona che ha inventato le scarpe coi tacchi avesse dell'astio e dell'odio verso il genere femminile, come anche chi ha inventato i corsetti. Perchè non solo i tacchi fanno male alla schiena ma a lungo andare distruggono veramente l'equilibrio e la postura normale che ogni persona dovrebbe mantenere. Quindi come oggetti estetici vanno bene ma chi li porta poi deve fare i conti con tante altre cose. Quindi sì, a me piacciono le scarpe, ma se potessi farlo vivrei in un mondo dove si sta a piedi nudi. Perchè la naturalezza del piede è quella là e non dentro una scarpa col tacco 12.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai tutti i torti!! Magari si potesse camminare a piedi nudi....ma comunque non mi lascerebbe indifferente un paio di stivali, di quelli veramente particolari che vale la pena avere nella scarpiera di casa!

      Elimina

Posta un commento